lunedì 18 gennaio 2010

L’ORACOLO HA PARLATO

Chi mi conosce sa che la mia simpatia personale nei confronti di Tommaso Padoa Schioppa (d’ora in poi TPS), già da tempi nei quali era a guida del comitato monetario del FMI, è sempre stata eguale a quella ora provata nei confronti di Goldman Sachs.

Ieri, con un editoriale sul Corriere Della Sera, il nostro TPS è riuscito a raggiungere l’apice della sua intelligenza economica. Tra roboanti perle di saggezza e brillanti osservazioni chiare come la nebbia in una notte senza luna (talvolta ho dovuto rileggere più volte i concetti...ma sicuramente è colpa mia che, già di mio non particolarmente sveglio, in aggiunta sono a letto con la febbre), l’oracolo per antonomasia ci ha comunicato: ”..per il contribuente che lo paga, il salvataggio è per lo più un buon affare, non una perdita”..citando l’utile della FED da 52 Miliardi di Dollari per le operazioni condotte sul mercato. Cerchiamo di capire l’alta matematica che sta dietro alle dichiarazioni da Nobel Lectures.
Consideriamo la distribuzione degli utili della la banca centrale americana. Dei 52 Miliardi di Dollari, soltanto 5,5 miliardi di dollari sono giunti dagli investimenti in societa' in difficolta' per la crisi. Ben 46,1 miliardi di dollari dalle operazioni condotte sul mercato, innanzitutto US Treasury bonds e cartolarizzazioni di mutui e titoli di debito governativi.
Ancora più terra terra. La FED ha pagato 100 per avere qualcosa che valeva 20 nel migliore dei casi; talvolta ha comprato porcherie che non avevano prezzo e non solo perché il contesto era da crollo totale. Poi, in virtù del drogaggio operato sui mercati finanziari (con rischio nullo perché effettuato con soldi dei contribuenti), il 20 è salito a 30 (dando 0.1 come dividendo alla FED) e dunque, secondo l’oracolo, è stato un buon affare. Il nostro moderno Lapalisse dimentica però una banale osservazione: qualora la FED decidesse di liquidare sul mercato i rifiuti tossici in suo possesso, quanto riuscirebbe a riprendere?
Dal 2007 il Reserve Bank Credit della FED è aumentato esponenzialmente. Dal valore di 848 Miliardi di Dollari alla data del 27 Giugno 2007, si è raggiunto, in virtù dell’acquisto di asset più o meno tossici (per le voci più tossiche si guardi nel bilancio della FED i seguenti dati: Net portfolio holdings of Maiden Lane,Term auction credit,Credit extended to American International Group, senza trascurare Mortgage-backed securities ), il valore di 2225 Miliardi di Dollari alla data del 13 Gennaio 2010.
In altre parole la liquidità dei titoli tossici è una liquidità drogata dalla FED; il mercato è fittizio, falso come una banconota da 75 Euro con stampata sopra la simpatica faccia di TPS.
E’ ormai noto che la mia opinione è che la FED, dopo un intervento iniziale di stabilizzazione, avrebbe dovuto imporre un processo di riorganizzazione fallimentare del sistema finanziario. Non dico (sarà il sommo tribunale della Storia a giudicare) che allo stato attuale altre opinioni non possono essere accettate, ma il troppo è troppo. Con la socializzazione dei debiti i contribuenti devono portarsi un pesante fardello che rischia di ucciderli; affermare con solennità, come fa il buon TPS, che bisogna rallegrarsi per il peso, danzare di gioia e cantare inni di lode a Bernanke che ci sta facendo guadagnare soldi, supera qualsiasi soglia di sopportabilità anche per chi, di animo mite, è abituato a tollerare le più immense baggianate.

13 commenti:

  1. Complimenti Dott. Zingales.
    Articolo tecnico ma anche umoristico. Mi piace il suo stile.

    RispondiElimina
  2. CONDIVIDO AL 100% !!! Dovrebero smettere di prendere in giro la gente

    RispondiElimina
  3. Spero che LEI guarisca presto,questo non lo dico solo per la stima che provo verso cio' che fa per farci capire le cose, ma soprattutto perche', secondo me ,il sentiero che ci deve sempre guidare nei meandri dell'economia, è la consapevolezza che dietro a numeri,teorie,valutazioni sta il destino e la vita di tante persone considerate solo come mere statistiche.
    Questo, e solo questo, dovrebbe essere il fine delle politiche economiche "moralmente corrette".
    ORMAI l'utopia è l'ultima spiaggia!?....
    Comunque sia, buona guarigione.

    Lampada

    RispondiElimina
  4. Caro Zingales,
    articolo degno dei migliori che ha scritto. Simpatico ed intelligente. Complimenti

    RispondiElimina
  5. Carisismo prof, checchè ne dicano personaggi come TPS o altri, si avvicina la resa dei conti sul bilancio FED, a marzo dovrebbe sentenziare la commissione del FMI o sbaglio?

    Un saluto,

    Corr

    RispondiElimina
  6. Carissimo Corcas, Le ho inviato i saluti sul sito di Zibordi. Come al solito, non sbaglia. Vi sono movimenti strani sui bilanci della FED..alcune voci si muovono.
    Con stima

    RispondiElimina
  7. complimentI!!! ci parli anche di tremonti..e dei poteri forti...e come sotto i comunisti sia dresiuta mediaset insieme all'illusine di creare un paese solo x ricchi...
    TORNI AL 94..1994 E VENGA SU NEGLI ANNI.
    POI SI CHIEDA COME QUESTO PAESE SIA STATO STRETTO TRA IL TREMOINTI-PENSOERO-O DEL NULLA, ED IL PADOA SCHIOPPA PENSIERO-O DEL RIGORISMO DI FACIATA- PASSANDO X VISCO PRUNETTA ED ALTRI...chi ne fanno le spese saranno le prossime generazioni.le lo sa?

    RispondiElimina
  8. Il bilancio della Fed è come quello di una Repubblica delle banane. Oramai siamo alle farse....
    Condivido il Suo articolo.
    Financial Markets LAB
    www.financialmarketslab.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Prof. L. Zingales, vorrei conoscere un suo parere riguardo all'ipotesi, circolante su alcuni Blog, di una possibile svalutazione dell'Euro per alcuni paesi della Comunità Economica Europea e la conseguente creazione di un Euro2. Le chiedo un parere tecnico di fattibilità.

    RispondiElimina
  10. Scriverò un post nella prossima settimana..abbia pazienza..spero di accontentare la Sua richiesta.
    La saluto

    RispondiElimina
  11. Dalla mente di uno come Padoa Schioppa non ci si poteva aspettare altro!....da uno che definisce "bamboccioni" le ns. generazioni future quindi l'Italia futura oppure che le tasse "belle" cosa ci si può aspettare? Padoa rappresenta il rigorismo economico post-comunista dedito all'ipertassazione ed all'incremento della spesa pubblica; Per lui tassare i cittadini è bello e più facile che trovare altre strade da paesi civili anche se tale strada porterà inesorabilmente al declino di questo paese!.....ma tanto chi se ne frega lui avrebbe bisogno di 10 vite per dilapidare i suoi ipertassati guadagni.....

    RispondiElimina
  12. Gentile Proff.

    A maggio ho il rogito di un bilocale, prima casa. I soldi per tale saldo in parte sono in ccb. in parte in oro fisico depositato in banca.
    Mi chiedo se sia il caso di vendere l'oro fisico ora o piu' avanti tenuto conto che l'ho comprato a 23 E.
    E mi chiedo se sia il caso di pagare tutto cash, o fare una parte di mutuo.
    E qui rientra in gioco il discorso inflazione deflazione.
    Il vs. discorso sul bilancio fed a marzo implichera' una svalutazione della carta moneta dollaro??

    Spero mi possa rispondere anche brevemente.
    potrebbe essere di aiuto anche a terzi.

    Guarisca presto e scriva.......scriva...

    Cordialita'...

    CC

    RispondiElimina
  13. Caro CC,
    so di deluderla ma non mi prendo la responsabilità di dare consigli. Siamo in un sistema caotico e le previsioni non hanno senso. A breve termine può accadere di tutto (in base ad eventuali giochi di prestigio della FED), a lungo termine si scende (il peso del debito è insostenibile). Personalmente (ma potrei sbagliarmi) l'oro dovrebbe continuare a salire.
    Mi scusi se non sono stato di grande aiuto

    RispondiElimina