domenica 16 maggio 2010

LA FALANGE MACEDONE

La falange macedone, configurazione ritenuta invincibile, fu sconfitta organizzando un fulmineo attacco ai lati. Durante la Seconda guerra mondiale, le truppe naziste superarono la linea Maginot (che i francesi credevano fosse una resistenza invincibile nei confronti delle armate tedesche) semplicemente aggirandola con un blitz noto come Fall Gleb invadendo Belgio ed Olanda.

La Storia è piena di esempi di come il pensiero creativo e divergente distrugga l’ortodossia rigida che erige dighe che si pensano indistruttibili. La BCE ha stanziato 750 Miliardi di Euro per bloccare i cali dei prezzi (e quindi l’aumento dei rendimenti) dei titoli sovrani dei paesi della moneta unica sotto l’attacco degli speculatori credendo di erigere un fortino invincibile. Poveri illusi pervasi da un dogmatismo senza limiti: la barriera è in procinto di essere raggirata e si sta preparando un altro assalto (che potrebbe essere fatale) contro la moneta unica.
Piccole avanscoperte delle forze nemiche sono stati già individuate nei paesi dell’Europa Orientale; esploratori nemici si aggirano segnando nelle mappe i punti più deboli. In virtù della enorme quantità di prestiti effettuati dal sistema bancario della zona Euro, l’attacco ai paesi dell’Est Europa raggiungerebbe il medesimo scopo dell’assalto ai ventri molli della zona Euro evitando nel contempo le contromisure della BCE. Non a caso Venerdi’ scorso, mentre l’Euro raggiungeva il minimo degli ultimi due anni contro il Dollaro e perdeva terreno pure contro la Sterlina (praticamente un cadavere che cammina), le uniche valute nei confronti delle quali avanzava erano quelle dell’Europa Orientale. Ha infatti guadagnato lo 0.20% contro la Corona ceca, lo 0.1% contro il Leu romeno, lo 0.8% contro lo Zloty polacco e ben l’1.3% contro il Fiorino ungherese.
Gli squali stanno raggirando la barriera vanificando qualsiasi tentativo di resistenza di uno schieramento ondivago e diviso. Ho i miei dubbi che, qualora la situazione precipitasse nell’Est Europa (qualche avvisaglia è già presente in Romania), la variegata leadership che guida la moneta unica abbia la volontà, la compattezza e la forza per opporre una valida resistenza.
Amici cari, uno scontro non dichiarato ma mortale è in atto: la guerra dei titoli sovrani. Malgrado l’apparente concordia che sembra regnare tra le due sponde dell’Atlantico, una logorante guerra di nervi è in atto: un crescente flusso di debiti esce dagli stati ed, al fine di garantirsi gli acquirenti, tutti i metodi sono ammessi per l’accaparramento dello scarso ossigeno a disposizione. E’ uno scontro tattico e strategico che si presta a repentini cambiamenti di fronte: purtroppo la zona Euro, attore con minore elasticità, sarà destinato ad una sicura sconfitta malgrado i fondamentali non siano di certo i peggiori.

14 commenti:

  1. Signor Zingales , la vedo molto scettico sulla tenuta della GRANDE MURAGLIA EUROPEA.

    Ieri è uscita la versione in francese del bollettino LEAP (GEAB 45): in sostanza si dichiarano ottimisti sulla tenuta del fondo da 750 mld €, anche in previsione di futuri attacchi inevitabili.

    Crede che da parte del LEAP 2020 ci sia un eccessivo ottimismo oppure ci siano delle solide basi per una resistanza ad oltranza dell'euro?

    Angelo

    RispondiElimina
  2. questo penso sia il migliore post che lei ha scritto. ma la mia domanda è sempre la stessa?
    quale sarebbe secondo lei una soluzione?

    RispondiElimina
  3. concordo pienamente con lei dottor leon.mi può dire perchè la speculazione colpisce l'europa cioè l'euro e non la sterlina? poi siamo sicuri che ce la fanno ad abbattere l'euro. mi scusi la domanda banale ma sono cosi potenti gli speculatori da abbattere tutta la comunità europea o è solo psicologica la crisi del'euro, germania francia olanda italia spagna sono tra le dieci economie più forti del mondo mi pare molto strano tutto.

    RispondiElimina
  4. e allora organizziamo la guerriglia.
    Caro Professore, cosa consiglia ad un piccolo risparmiatore per pianificare la propria strategia?

    RispondiElimina
  5. la sconfitta degli " europoidi " deriva dalla loro posizione servile rispetto a chi li mena .

    daltronde sono stati selezionati per essere "cani " e ora l' unica cosa che possono fare e' prenderle dal padrone accucciandosi e senza capire il perche'
    ws

    RispondiElimina
  6. GEAB N°45 è disponibile! Crisi sistemica globale - “Dal colpo di Stato nell'Eurozona„ al tragico isolamento del Regno Unito, lo smembramento geopolitico mondiale accelera il suo ritmo.
    http://www.conflittiestrategie.splinder.com/post/22730657/geab-n%25C2%25B045-e-disponibile-crisi-sistemica-globale-a-cura-di-g-p

    RispondiElimina
  7. D'accordo sul quadro generale.
    Guardando più avanti, formulerei 3 ipotesi:
    1) Il piano della BCE tiene e l'Euro riesce a rintuzzare gli attacchi.
    2) Il piano cede e l'Euro si svaluta fin sotto quota 1:1 contro USD, con le implicazioni finanziarie che questo comporta.
    3) L'Euro si svaluta al punto da mettere in crisi la tenuta politica dell'UE tanto da aprire la strada al ritorno alle monete nazionali.

    Ritiene plausibili questi scenari, Professore?
    E, se sì, quale valuta come il più probabile?
    Con immensa stima,
    Alessandro

    RispondiElimina
  8. Per Alessandro
    Purtroppo la guerra dei titoli sovrani è tale che, per sopravvivere, si farà di tutto per far crollare l'Euro. Non credo che l'Euro riuscirà a resistere. Ma la situazione è in forte evoluzione.

    RispondiElimina
  9. Caro ws,
    sono in perfetto accordo con Lei

    RispondiElimina
  10. Per Mauro,
    la speculazione colpisce l'Euro perchè bisogna gettare fango sulla faccia di qualcuno di importante per poter apparire bello. Il Dollaro è brutto (anzi fa proprio schifo), ma per ora riesce ad assurgere al ruolo di moneta rifugio.

    RispondiElimina
  11. Per Anonimo,
    era necessaria una riorganizzazione fallimentare dell'intero sistema finanziario. Sarebbero stati lacrime e sangue. Gli stati avrebbero diminuito la drammaticità attraverso aumento deficit. Invece hanno sperperato soldi per ritardare il crollo, hanno messo toppe e la stoffa è finita. Ormai temo sia troppo tardi.

    RispondiElimina
  12. m "fusione usa-ue?"
    http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=print&sid=953
    >
    http://www.voltairenet.org/article165451.html
    (l'attacco all'Euro ha lo scopo iniziale di portarlo alla parità di cambio con il dollaro. Ma con il fine ultimo di creare un'integrazione EU - USA con una valuta unica).
    possinile?

    RispondiElimina
  13. Ma se invece lo scopo ultimo fosse forzare ulteriori cessioni di sovranità a favore di un organismo politico sovranazionale (vista la non-democraticità di tale processo in ipotesi, evito di chiamare questo organismo Unione Europea, nella quale credo ma su basi ben diverse).

    RispondiElimina
  14. da che cosa era composta la falange macedone ?

    RispondiElimina